cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 14:40
Temi caldi

Ricerca: Pro-Test, Elena Cattaneo forse bersaglio blitz animalista Milano

23 maggio 2014 | 13.47
LETTURA: 2 minuti

Milano, 23 mag. (Adnkronos Salute) - La scienziata e senatrice a vita Elena Cattaneo è "il probabile bersaglio" del nuovo blitz animalista messo a segno nella notte in due sedi dell'università degli Studi di Milano, con la scritta 'Vivisettori assassini' e chiazze di vernice rosso sangue, mischiate forse anche a feci. A ipotizzarlo è l'associazione Pro-Test Italia, che esprime solidarietà nei confronti dei ricercatori colpiti e in particolare della scienziata esperta in staminali, possibile destinataria di questi "atti intimidatori". "La professoressa Cattaneo - spiegano dall'associazione all'Adnkronos Salute - ha laboratori in entrambe le sedi, quindi si pensa che il 'collante' possa essere lei".

L'associazione, promossa da ricercatori e studenti a difesa della sperimentazione scientifica, "condanna fermamente gli atti vandalici perpetrati nei confronti del Dipartimento di scienze farmacologiche e del Dipartimento di biotecnologie mediche e medicina traslazionale, rispettivamente in via Balzaretti e in via Viotti". Pro-Test "ritiene inaccettabile che i ricercatori che lavorano presso queste sedi dell'università Statale di Milano debbano subire le intimidazioni e vessazioni di chi non è capace di sostenere le proprie ragioni con il dialogo". L'associazione si dichiara pertanto solidale nei confronti dei ricercatori, in particolare della Senatrice Elena Cattaneo, il probabile bersaglio di questi atti intimidatori.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza