cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 00:20
Temi caldi

Richard Ginori: Alessandro Michele e Micaela le Divelec nel top management

25 settembre 2014 | 09.45
LETTURA: 3 minuti

Storico marchio di porcellane fiorentino.

alternate text

Alessandro Michele assume la carica di direttore creativo e Micaela le Divelec Lemmi quella di Ceo dello storico marchio di porcellane fiorentino Richard Ginori. Lo comunica l'azienda sottolineando che "in soli 15 mesi, dalla riapertura dei cancelli della Manifattura di Doccia, sono stati fatti passi da gigante nel rilancio di Richard Ginori, raggiungendo risultati impensabili, quali ad esempio presentare la prima collezione del nuovo corso, rilanciare lavorazioni di alto livello, come il decorato a mano, allacciati importanti contatti a livello internazionale per avviare una presenza internazionale adeguata, riaperto con estremo successo lo storico negozio di via de' Rondinelli a Firenze".

"La strada è tuttavia ancora lunga ed è fondamentale che l’azienda si doti di una struttura manageriale che abbia l’obiettivo primario di implementare la strategia di riposizionamento del marchio, insieme allo sviluppo commerciale sul mercato nazionale e internazionale", si sottolinea.

Per raggiungere tali obiettivi, la direzione creativa dello storico marchio fiorentino viene affidata ad Alessandro Michele: entrato nell’Ufficio Stile Gucci nel 2002, e dopo aver ricoperto incarichi di crescente responsabilità, nel 2011 ha assunto il ruolo di Associate al direttore creativo di Gucci, Frida Giannini, con diretta responsabilità e supervisione per Leather Goods, Shoes, Jewelry e Home Collection. Alessandro manterrà il suo attuale ruolo in Gucci, continuando a riportare per entrambi i ruoli a Frida Giannini.

"Per un marchio con la tradizione e l’archivio come Richard Ginori, la direzione creativa ricopre un ruolo decisivo. Fin dall’inizio dell’operazione Richard Ginori, e sotto la guida di Frida, Alessandro Michele ha contribuito in modo decisivo a definire le basi del riposizionamento verso l’alto del prodotto Ginori, con collezioni acclamate dal mercato e coniugando con successo una nuova creatività con un profondo rispetto della storia, tradizione e artigianalità del marchio", fa sapere Richard Ginori.

"La definizione da parte di Alessandro del nuovo store concept di via de Rondinelli a Firenze, che ha raccolto successo e consensi fin dall’apertura dello scorso mese di giugno, è una tappa fondamentale di questo percorso", continua la nota. La gestione operativa di Richard Ginori è poi affidata a Micaela le Divelec, che assumerà il ruolo di Ceo, riportando a Patrizio di Marco, President & Ceo di Gucci. Micaela manterrà altresì il suo ruolo di Executive Vice President and Chief Corporate Operations Officer in Gucci.

"I passi da gigante e gli incredibili progressi fatti in soli 15 mesi non sarebbero stati raggiunti senza le capacità di leadership di Karlheinz Hofer, -fa sapere Richard Ginori- che ha traghettato l’azienda in acque più stabili e tranquille, dalle quali partire per la seconda fase del rilancio del marchio". Karlheinz Hofer tornerà a concentrarsi sulle aree di supply chain e produzione di Gucci con il nuovo e più ampio ruolo di Executive Vice President, Chief Operation, Integrated Logistics e Supply Chain Officer, nonché responsabilità anche a livello di gruppo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza