cerca CERCA
Lunedì 28 Novembre 2022
Aggiornato: 01:02
Temi caldi

23 e 24 novembre

'Ricomincio da tre' torna al cinema, Lello Arena: "Oggi ci vorrebbero 10.000 Troisi" /Video

22 novembre 2015 | 11.15
LETTURA: 4 minuti

"Oggi ci vorrebbero 10.000 Massimo Troisi e anche 10.000 produttori come Fulvio Lucisano per avere un po' di speranza per il futuro", così l'attore Lello Arena alla presentazione della versione restaurata di 'Ricomincio da tre'. Il film campione d'incassi, folgorante esordio al cinema di Massimo Troisi, torna in sala 35 anni dopo anche se solo per due giorni: il 23 e il 24 novembre.

"'Ricomincio da tre' è rimasto nel cuore di tutti perché andava controcorrente ed era fatto con talento e poesia", dice Lello Arena cercando di spiegare il successo straordinario di un film che nel 1981 incassò quasi 14 miliardi diventando il maggiore successo della stagione cinematografica 1980-81 e che vinse allora due David di Donatello, quattro nastri d'argento e due Grolle d'oro.

La pellicola, restaurata dal Centro Sperimentale di Cinematografia ("anche io avrei bisogno di un restauro ma la Cineteca ci riesce solo con le opere e non con gli esseri viventi", scherza Arena) e prodotta dalla IIF di Fulvio Lucisano e della Factory Film, sarà distribuita in circa 200 sale da Microcinema.

"E' un'operazione per far conoscere alle persone questo grande film e soprattutto per farglielo vedere non in televisione, ma sul grande schermo", dice il produttore Fulvio Lucisano che all'epoca scelse di investire sul gruppo teatrale 'La Smorfia' (composto da Enzo Decaro, Lello Arena e Massimo Troisi) dopo averli visti recitare al teatro Tenda di Roma.

Per farlo Lucisano dovette combattere contro lo scetticismo generale. Si temeva infatti che il pubblico del nord, soprattutto di Torino e di Milano, non lo avrebbe capito, visto che era recitato in dialetto napoletano, e che quindi il film non avrebbe incassato nulla. Così garantì ad alcune sale le loro entrate normali per un periodo di cinque settimane, in modo tale che in qualsiasi caso avrebbe coperto i mancati guadagni. Non ce ne fu bisogno poiché il film ottenne risultati trionfali.

"Massimo come regista era molto gentile e l'atmosfera sul set era curiosa e surreale", racconta ancora Lello Arena ricordando poi il clima "stravagante" del film che lo vedeva nei panni dell'amico di Gaetano (Massimo Troisi), un ragazzo che stanco di vivere con la famiglia a San Giorgio a Cremano decide di trasferirsi dalla zia a Firenze. Lì dove incontrerà Marta (Fiorenza Marchegiani) di cui si innamorerà.

'Ricomincio da Tre' segnò anche il debutto della collaborazione con Pino Daniele che ne firmò la colonna sonora: "Ero stato mandato anche in esplorazione di un altro grande cantautore, Edoardo Bennato -spiega Arena- Ma la cosa si è spenta lì perché tra Pino e Massimo era subito nata una profonda simpatia artistica e umana, una grande amicizia che passava attraverso le immagini e la musica".

E poi aggiunge un po' commosso: "Purtroppo parliamo di persone che non ci sono più, ma che hanno reso questo mondo migliore". Infine Arena conclude con la sua consueta ironia: "Sono sempre i migliori che se ne vanno per primi, ragione per cui io ogni volta che faccio qualcosa di buono ci metto sempre in mezzo qualche schifezza, per paura di andarmene!".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza