cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 23:52
Temi caldi

Spagna

Ricorso contro 'branco' assolto dallo stupro

28 aprile 2018 | 19.15
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(AFP PHOTO)

Migliaia di persone, soprattutto donne, hanno manifestato davanti al tribunale di Pamplona contro la sentenza su uno stupro di gruppo che ha indignato tutta la Spagna. "Non è abuso, è violenza, noi ti crediamo": hanno gridato le partecipanti alla marcia, convocata da diversi gruppi femministi. Secondo la polizia, a scendere in piazza sono state 32mila persone.

E l'avvocato della vittima ha annunciato che presenterà ricorso in appello, così come aveva già deciso di fare la procura. A indignare gli spagnoli, con proteste spontanee in piazza e sui social, è stata la decisione dei giudici del tribunale di Pamplona di riconoscere colpevoli solo di abuso sessuale, e non di stupro, cinque uomini che hanno violentato in gruppo una 18enne durante la festa di San Fermin.

I cinque, fra cui un militare e un poliziotto, hanno filmato la violenza sui telefonini e comunicavano fra loro con un gruppo WhatsApp chiamato 'la Manada' (il branco).

La sentenza, con una condanna a nove anni invece dei 20 chiesti dall'accusa, è stata possibile grazie alla distinzione che fa il diritto spagnolo fra l'abuso sessuale, dove non vi sarebbe violenza, e lo stupro. Il governo di Madrid ha annunciato di valutare una ridefinizione dei reati sessuali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza