cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 23:28
Temi caldi

Rifiuti: Funerali solenni a Roma per vice commissario Mancini

03 maggio 2014 | 15.02
LETTURA: 2 minuti

Si sono celebrati oggi a Roma presso la Basilica di S. Lorenzo fuori le mura i funerali solenni del Sostituto Commissario della Polizia di Stato, Roberto Mancini, deceduto il 30 aprile scorso a causa di un linfoma di Hodgking. Mancini, che da oltre 20 anni, si era occupato di ecomafie e rifiuti tossici, si era ammalato di tumore a causa della contaminazione di sostanze pericolose e radioattive con le quali era entrato in contatto durante le sue indagini nelle terre tra Campania e Lazio.

Ai funerali, celebrati dal parroco di Caivano, Don Maurizio Patriciello, erano presenti tra gli altri la moglie Monica, la figlia Alessia, una delegazione di mamme dell'associazione 'Noi Genitori di Tutti operativa nella Terra dei Fuochi, il vice ministro dell'Interno, Filippo Bubbico, il Capo della Polizia, Alessandro Pansa, il Vice Capo Alessandro Marangoni, il prefetto Sandra Sarti ed il Questore di Roma, Massimo Mazza.

Il Sostituto Commissario Mancini, 54 anni, dal 1994 al 1997 aveva prestato servizio presso il Centro Interprovinciale Criminalpol Lazo, Umbria, Abruzzo, dove si era occupato tra l'altro del fenomeno delle ecomafie e del rinvenimento di discariche abusive di rifiuti pericolosi. Dal 1997 al 2001 aveva svolto servizio presso la Commissione Parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti ed attività illecite ad esso connesse, effettuando numerosi sopralluoghi presso i siti di deposito di rifiuti radioattivi e tossici esistenti nella cosiddetta 'Terra dei fuochi', ampia zona compresa tra le province di Napoli e Caserta. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza