cerca CERCA
Mercoledì 07 Dicembre 2022
Aggiornato: 23:19
Temi caldi

Rifiuti: sequestro nel Pavese, 6 denunce, applicata norma Terra dei fuochi

26 marzo 2014 | 09.04
LETTURA: 2 minuti

Un'area di 4.000 metri quadri, un vero e proprio 'quartiere' abusivo abitato da rom e nascosto dalla fitta vegetazione del Parco del Ticino è stato sequestrato dai carabinieri di Vigevano (Pavia), in collaborazione con i vigili, applicando, tra le prime volte sul territorio nazionale, il nuovo decreto legislativo, noto come normativa 'Terra dei fuochi', che ha introdotto il delitto di combustione illecita di rifiuti abbandonati o depositati in modo incontrollato.

Nel corso dell'operazione sono state denunciate 6 persone (tre per la normativa 'Terra dei fuochi' e tre per furto aggravato) e identificati 28 rom, tutti pregiudicati, e impiegati nell'attività di smaltimento dei rifiuti da destinare in Romania. Oltre all'area, i militari hanno sequestrato 10.000 batterie dismesse di auto e di altre veicoli, cinque tonnellate di bancali di legno, 10 quintali di copertoni di gomma, due auto bruciate, centinaia di televisori e di elettrodomestici dismessi, pezzi meccanici di motore e ricambi di auto.

Sono stati anche sottoposti a sequestro, per abuso edilizio, all'interno del parco, area sottoposta a tutela ambientale, tre capannoni e una fossa biologica a cielo aperto. Sono ancora in corso accertamenti al fine di stabilire le violazioni relative alle abitazioni di tre famiglie denunciate per il reato di furto poiché allacciati alla rete di distribuzione dell'energia elettrica con collegamenti abusivi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza