cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:50
Temi caldi

Riforme: Titolo V, associazioni chiedono ritiro emendamento a art.117

09 luglio 2014 | 13.59
LETTURA: 2 minuti

''Ritirate l'emendamento 26.1000 all'articolo 117 della Costituzione: così sull'ambiente si alimenta il conflitto tra Stato e Regioni, invece di superarlo, e si incide scorrettamente sul concetto unitario di tutela di cui all'art. 9 della Carta''. Sono 19 le associazioni ambientaliste che hanno scritto una lettera ai relatori della riforma costituzionale, autori della modifica al testo base del ministro Boschi sul Titolo V della Costituzione: il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli e la presidente della I Commissione del Senato Anna Finocchiaro.

La lettera è stata inviata per conoscenza ai ministri per le Riforme Boschi e per l'Ambiente Galletti. Le associazioni chiedono di tornare al testo originario proposto nel disegno di legge governativo perché "la nuova formulazione dell'art. 117 è fortemente peggiorativa e non condivisibile, sia dal punto di vista formale che sostanziale".

Le 19 associazioni ambientaliste (Accademia Kronos, Agri Ambiente, Amici della Terra, Aiig, Cts, Enpa, Fai, Federazione Pro Natura, Greenrecord, Inu, Italia Nostra, Lac, Lav, Legambiente, Marevivo, Montain Wilderness, Touring Club, Vas, Wwf Italia) chiedono un incontro ai relatori perché l'emendamento modifica l'originaria dizione originaria del ddl costituzionale secondo cui lo Stato ha legislazione esclusiva in materia di ''ambiente, ecosistema, beni culturali e paesaggistici; norme generali sulle attività culturali, sul turismo e sull'ordinamento sportivo''.(segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza