cerca CERCA
Mercoledì 22 Settembre 2021
Aggiornato: 20:05
Temi caldi

Rilasciato manifestante fermato da polizia: "Ma la multa non la pago"

10 ottobre 2020 | 16.47
LETTURA: 1 minuti

"Costretto a lasciare mia figlia 12enne in piazza per seguirli in commissariato"

alternate text
Il fermato con la figlia di spalle (Foto Adnkronos)

Di Silvia Mancinelli

"Sono venuto qui in piazza San Giovanni per manifestare il diritto di fare ciò che si vuole senza imposizioni. Sono stato fermato da un dirigente delle forze dell'ordine in giacca che non si è qualificato. Quando mi ha chiesto i documenti gli ho semplicemente risposto che avrebbe dovuto fare lo stesso con me. Per questo mi hanno portato via, nonostante avessi con me mia figlia di 12 anni. Sono stato costretto a lasciarla in piazza, fortunatamente non era sola. Mi hanno caricato su una camionetta prima e su una volante poi per portarmi al commissariato qui vicino, San Giovanni". Lo racconta all’Adnkronos Alessandro, 44 anni, l’uomo fermato tra le proteste nella piazza dove si sta manifestando contro la ‘dittatura sanitaria’.

"Mi hanno detto che la multa dovevano farmela perché c’erano le telecamere e non potevano evitare - dice ancora - Gli ho detto che stavo camminando e non riuscivo a respirare, ho fatto scrivere che stavo facendo attività motoria. La multa non la pago e metto l’avvocato".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza