cerca CERCA
Giovedì 11 Agosto 2022
Aggiornato: 18:19
Temi caldi

Rimane allarme bollette, +65% nel 2022

01 luglio 2022 | 09.58
LETTURA: 2 minuti

Il Governo interviene ma il conto rimane salato, se le tariffe restano ferme così fino a fine anno per le famiglie aggravio da 1.160 euro per luce e gas

alternate text
(Foto Ufficio Stampa Facile.it)

Non si ferma l'allarme per la corsa del caro bollette che nel 2022 potrebbero costare fino al 65% in più. L’intervento del Governo ha evitato un nuovo aumento delle tariffe energetiche, ma il conto rimane comunque salato tanto che secondo le stime di Facile.it, realizzate tenendo in considerazione i prezzi del terzo trimestre 2022 per il mercato tutelato, se le tariffe rimarranno su questi livelli fino a fine anno, le famiglie con un contratto di fornitura nel servizio di tutela spenderanno per le bollette luce e gas, a parità di consumi, circa 2.930 euro, il 65% in più rispetto al 2021, con un aggravio di circa 1.160 euro.

Nello specifico, a pesare maggiormente sarà la bolletta del gas, che potrebbe arrivare a circa 1.780 euro (+56% rispetto al 2021); per la luce, invece, il totale potrebbe raggiungere i 1.150 euro, vale a dire l’82% in più rispetto allo scorso anno.

"Nonostante l’intervento del Governo, le tariffe luce e gas rimangono comunque elevate e chi ha un contratto di fornitura nel mercato tutelato, a parità di consumi, pagherà per i prossimi 3 mesi circa il 58% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno" spiegano gli esperti di Facile.it. "Oltre a prestare maggiore attenzione ai consumi e a limitare gli sprechi, una strategia per risparmiare sulle bollette finali è quella di scegliere attentamente il fornitore e l’offerta che meglio rispondono alle nostre esigenze e abitudini" avvertono.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza