cerca CERCA
Domenica 24 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:45
Temi caldi

Rimini: occupano ex Marr e creano alloggi di fortuna nel degrado, 4 denunce

03 settembre 2015 | 15.54
LETTURA: 2 minuti

Proseguono i controlli dei carabinieri e dell'Ausl contro il sovraffollamento negli alloggi

alternate text
L'operazione dei Carabinieri di Rimini nei locali dell'ex Marr

Prosegue l'attività dei carabinieri di Rimini contro l’abusivismo commerciale nelle abitazioni, dove extracomunitari di origine asiatica e del centro africa vivono ammassati alternandosi addirittura nel riposo. L'ultimo blitz è scattato oggi all'alba con l’impiego di 16 militari dell’Arma e 2 ispettori dell’'Ausl del servizio igiene pubblica e impiantistica. I Carabinieri hanno ispezionato i locali abbandonati della ex Marr e due appartamenti, di via Flaminia e via Marcianò.

Nello specifico, nei locali abbandonati, i militari hanno sorpreso 4 persone, un pregiudicato romano di 42 anni, una donna italiana di 45 anni, una senegalese di 36 anni ed un romeno di 46, che avevano creato dei veri e propri ambienti casalinghi in cui vivevano in condizioni di degrado. Sono stati tutti denunciati per invasione di terreni e edifici alla Procura della Repubblica.

Nei due appartamenti, invece, sono stati complessivamente identificati 18 extracomunitari, tutti di origine senegalese che dormivano a terra su coperte e materassi. All’esito dei controlli, sono state contestate due sanzioni amministrative per non aver rispettato le disposizioni che impongono l’obbligo della comunicazione di cessione fabbricato per cittadini extracomunitari.

(Adnkronos) - I due appartamenti sono risultati con gravi carenze sotto il profilo igienico-sanitario. Tra i giacigli di fortuna, è stato anche rinvenuto un borsone, sequestrato a carico di ignoti, contenente complessivamente 60 tra borse e portafogli contraffatte recanti famose griffe. In tutto sono state contestate 10 sanzioni amministrative in relazione all’ordinanza del Comune di Rimini per la prevenzione delle condizioni di sovraffollamento abitativo, per un totale di 500 Euro.

Accertamenti sono stati eseguiti sui contratti di affitto e sui proprietari ed affittuari degli immobili. Il personale dell'Ausl provvederà nei prossimi giorni a richiedere l’emissione di un'ordinanza dirigenziale di sgombero e ripristino del numero legale di residenti previsto ai competenti uffici comunali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza