cerca CERCA
Lunedì 26 Settembre 2022
Aggiornato: 01:29
Temi caldi

Risale Piazza Affari, torna a salire Tim

19 settembre 2022 | 18.02
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Inizio di settimana positivo per Piazza Affari, dopo una giornata vissuta sull’altalena. Dopo un inizio negativo, infatti, la Borsa di Milano si riprende grazie al rialzo dei titoli finanziari, industriali ed energetici. Tuttavia rimangono le preoccupazioni degli investitori, dovute all’analisi della Bundesbank sull’andamento dell’economia tedesca, con aumento dei segnali di recessione e previsione dell’inflazione in crescita al 10%.

I mercati, poi, rimangono in attesa delle ulteriori decisioni della Fed sui tassi di interesse: dopodomani si concluderà la riunione del Federal Open Market Committee, il braccio di politica monetaria dell'istituzione di Washington: allora si avranno indicazioni più precise. Secondo Matteo Ramenghi, chief investment officer UBS WM Italy, i mercati resteranno comunque variabili, con i titoli farmaceutici e legati ai settori di prima necessità, oltre alle aree più difensive (come i titoli value e quelli che distribuiscono i maggiori dividendi), che rimangono privilegiati per gli investimenti.

Il Ftse Mib guadagna lo 0,14% e chiude a 22.140,73 punti. Lo spread tra Btp e Bund tedeschi si aggira attorno ai 225 punti base. Sul listino principale di Piazza Affari torna a salire Tim (+2,62%), con l’amministratore delegato della compagnia, Pietro Labriola, che ha acquistato 270mila azioni dell’azienda a un prezzo unitario di 0,1807 euro ognuna.

Per il resto ottengono risultati positivi Cnh (+2,93%), Amplifon (+2,19%), Banca Mediolanum (+1,41%), Iveco (+2,00%), Leonardo (+1,10%), Moncler (+1,38%), Stm (+1,36%) e Pirelli (+0,97%). In calo, invece, Eni (-1,92%), dopo che l’azienda ha staccato la prima tranche del dividendo 2023, relativo all’esercizio di quest’anno. Giù anche Saipem (-5,60%), Banco Bpm (-1,07%), Diasorin (-1,38%), Fineco (-1,11%) e Unicredit (-0,45%). (in collaborazione con Money.it).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza