cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 05:23
Temi caldi

Rivoluzione mobilità, Wetaxi raccoglie 1,3 mln investimenti

26 luglio 2019 | 11.50
LETTURA: 3 minuti

Aumento di capitale e nuovi soci per l'App che ha cambiato verso al trasporto in taxi. Ceo all'Adnkronos: "Abbiamo scommesso su un modello di business innovativo insieme alle storiche radiotaxi italiane".

alternate text

(di Andreana d'Aquino)- Gli investitori credono nella nuova mobilità urbana tanto che Wetaxi, l'app che ha rivoluzionato il servizio taxi in città rendendolo condiviso, comodo e trasparente, ha annunciato oggi un nuovo round di investimenti per 1,3 milioni di euro. I fondi drenati dalla piattaforma arrivano per 700.000 euro dall’aumento di capitale sottoscritto da business angels e family offices, mentre per i restanti 600.000 euro da un finanziamento concesso da Mediocredito Italiano del Gruppo Intesa Sanpaolo.

"La fiducia dei nostri investitori è per noi una dimostrazione molto importante" commenta con l'Adnkronos il Co-founder e Ceo di Wetaxi, Massimiliano Curto sottolineando che la piattaforma "ha scommesso su un modello di business innovativo che innanzitutto porta all'utente un grande beneficio, la trasparenza, e ai tassisti le dovute tutele. Un nuovo modo per lavorare nella sharing economy, in cui anche gli investitori credono. Wetaxi, indica ancora Curto, "rende infatti il servizio taxi più accessibile, trasparente e digitale e lo fa assieme alle storiche radiotaxi italiane".

Con l’aumento di capitale, Wetaxi accoglie in particolar modo due nuovi soci, a cominciare da Maider, società di private equity e venture capital guidata da Andrea Marangione e lead investor dell’operazione. In questa operazione, Maider ha infatti coinvolto diversi investitori attraverso il proprio veicolo We Invest. Secondo nuovo socio di Wetaxi è Grimmer, veicolo di Rsm Studio Palea di Torino, studio commercialistico italiano attivo nel settore del private equity e delle start-up e membro del network internazionale Rsm.

Dunque, a convincere gli investitori è stato il nuovo perimetro del trasporto urbano disegnato da Wetaxi. Spinoff del Politecnico di Torino, la piattaforma, grazie alle partnership strette con le maggiori cooperative dei radiotaxi italiane, permette, infatti, direttamente dall'App sullo smartphone, di prenotare il taxi conoscendo in anticipo il prezzo del viaggio, semplicemente inserendo il punto di partenza e di arrivo. A fine corsa, Wetaxi garantisce il pagamento del valore inferiore tra quello calcolato al momento della prenotazione e quello indicato dal tassametro. E non solo.

L'App Wetaxi permette infatti di condividere la corsa con altri utenti con un percorso simile, assicurando ulteriore risparmio ed il pagamento può avvenire tramite App oppure a bordo del taxi. Il servizio è partito da Torino e ad oggi è presente in oltre 20 città tra cui Napoli e Modena. Ma il nuovo round di investimenti potrebbe servire ad allargare il territorio di azione della piattaforma che delinea una nuova visione della mobilità pubblica. "Gli investimenti ricevuti rappresentano una spinta per lo sviluppo del nostro business, non soltanto in termini economici ma anche perché ci danno l’opportunità di contare su nuovi soci e su un network sempre più ampio" sottolineaancora il Ceo di Wetaxi, Massimiliano Curto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza