cerca CERCA
Sabato 29 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:51
Temi caldi

Rogo Pomezia, un residente: "Costretti ancora a tenere finestre chiuse"

08 maggio 2017 | 14.46
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Ancora questa mattina stiamo con le finestre chiuse ma almeno la nube non si vede più. Ci ha salvato il vento, l’aria dal mare ha portato la nube verso i Castelli e le campagne”. E’ quanto riferisce all’Adnkronos un cittadino di Pomezia, dopo il rogo scoppiato alla Eco X.

“Venerdì è stato molto brutto, abbiamo passato due giorni con questa nube tossica e in città la puzza era molto forte” racconta Marco Sannibale. “All’inizio abbiamo avuto paura ma per fortuna ci arrivavano informazioni dal Comune attraverso i telefoni cellulari e poi anche su Facebook”.

A Pomezia le scuole sono chiuse anche oggi e domani. La decisione, in realtà, è stata presa per effettuare pulizie straordinarie. Ma è chiaro che alla base della scelta c’è la paura che ancora molti genitori hanno a lasciar uscire i figli all’aria aperta. “Il sindaco sta facendo quello che può, sta facendo lavare e pulire le strade e anche in merito alla ‘Eco X’, tempo fa il comitato di quartiere ha presentato un esposto al Comune e lui lo ha subito girato agli organi competenti. Comunque – conclude – ci rassicura il fatto che le autorità escludono un pericolo immediato”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza