cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 07:32
Temi caldi

Roma 2024: Malagò, villaggio olimpico a Tor Vergata scelta obbligata

17 febbraio 2016 | 13.07
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Il presidente del Coni, Giovanni Malagò

"Non cadrò mai nell'errore di rispondere a provocazioni e polemiche, ma se si conosce minimamente il tema della candidatura si può facilmente capire che il villaggio olimpico a Tor Vergata è una scelta obbligata". Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, illustrando il dossier di Roma 2024.

"Tor Vergata non è un desiderio mio o di Montezemolo (presidente del Comitato promotore, ndr)", ha precisato Malagò, ricordando come all'epoca della candidatura di Roma per i Giochi del 2004 "il dossier era stato valutato da una commissione il cui presidente è l'attuale numero uno del Cio, Thomas Bach, e già in quell'occasione c'era l'opzione Tor Vergata".

Per Malagò "mettere il villaggio olimpico al Foro Italico o alla nuova Fiera di Roma era improponibile". "Dire una cosa diversa avrebbe reso automaticamente non competitiva la candidatura di Roma", ha evidenziato il presidente del Coni, sostenendo poi che "tutte le scelte, come criteri, sono sempre state condivise dal Comitato promotore con le associazioni ambientaliste nazionali e locali".

La musica di Ennio Morricone accompagnerà - ha rivelato il presidente del Coni - il sogno olimpico di Roma fino all'assegnazione da parte del Cio dei Giochi del 2024. "Ringrazio il maestro Morricone, che sta componendo l'inno del filmato che ci accompagnerà alla presentazione a Lima (nel settembre 2017, ndr) per la sfida finale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza