cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 21:19
Temi caldi

Roma: al MAXXI aprono Linea e Typo, collabora la chef Cristina Bowerman

05 maggio 2017 | 16.27
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Passa anche attraverso il ripensamento degli spazi interni di accoglienza, e del servizio di ristorazione - affidato con gara europea al Consorzio stabile Seaman, realtà romana già attiva nel settore - la 'Re-evolution' del museo MAXXI di Roma, una fase di rinnovamento degli ambienti e della proposta culturale, che vedrà triplicare gli spazi dedicati alla collezione permanente. Due i punti di ristorazione previsti dal progetto, a partire da Typo, la nuova caffetteria-bookshop ospitata nella sala delle ex caserme, che, con i suoi accessi su via Guido Reni, aprirà un nuovo ingresso al MAXXI. Typo rappresenterà un punto di ristoro veloce per i visitatori del museo, e un nuovo laboratorio di cucina in cui dare vita ad eventi privati o istituzionali.

Su piazza Alighiero Boetti affaccia invece Linea, il nuovo ristorante del MAXXI, che vedrà anche il coinvolgimento, a livello di consulenza, della chef stellata Cristina Bowerman, già a capo, a Roma, del ristorante Glass di Trastevere e del nuovo format Romeo Chef & Baker, recente apertura di piazza dell’Emporio a Testaccio.

La chef, chiamata a partecipare dal Consorzio Seaman, non seguirà integralmente l’offerta gastronomica di Linea, ma garantirà la sua supervisione nella realizzazione della proposta gourmet, che prenderà il via a partire dal mese di giugno. Per differenziare l’offerta, il ristorante sarà quindi in grado di offrire al pubblico un menu lunch più informale nella sala principale, e un menu creativo per 30-40 coperti, curato direttamente da un team formato e diretto dalla chef.

Romeo sarà invece coinvolto attraverso la fornitura di prodotti artigianali e di qualità - come pane, dolci e gelato - disponibili anche presso la caffetteria Typo, per colazione e light lunch - anche take away - gelateria artigianale, green corner e aperitivo.

La collaborazione di chef Cristina Bowerman potrà risultare preziosa anche per quanto riguarda l’organizzazione di eventi speciali, istituzionali e privati su richiesta. Se la banchettistica regolare e quotidiana del museo sarà gestita in maniera diretta da Consorzio Stabile Seaman, clienti e partner nazionali e internazionali del museo potranno godere dell’opportunità di realizzare appuntamenti speciali con la linea di alta ristorazione supervisionata dalla chef.

L’offerta garantita da Consorzio Stabile Seaman e la collaborazione con Cristina Bowerman e Romeo Chef & Baker intendono in questo modo garantire un’ampia gamma di proposte gastronomiche, dirette a un target vasto ed eterogeneo. Obiettivo comune della Re-evolution museale del MAXXI e dei nuovi progetti Typo e Linea è, infatti, quello di trasformare gli spazi progettati da Zaha Hadid in un ambiente aperto e fruibile, una sorta di piazza di quartiere, in grado di accogliere famiglie, turisti e appassionati di arte, cibo e cultura.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza