cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 20:39
Temi caldi

Roma, bancarotta fraudolenta società gruppo Cassina: 3 arresti

13 maggio 2014 | 13.04
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Nelle prime ore di questa mattina, i finanzieri del Comando provinciale di Roma hanno dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare, di cui due ai domiciliari e una in carcere, nei confronti dei fratelli Luciano e Duilio Cassina, rispettivamente di 76 e 69 anni, e del prestanome Franco Carlos Salerno, con l'accusa di bancarotta fraudolenta, aggravata da plurime distrazioni di provviste finanziarie dai conti correnti di due società poi fallite.

Nei confronti di Luciano e Duilio Cassina, anche in considerazione dell'età, il gip ha disposto il controllo tramite il braccialetto elettronico. Circa 33 milioni di euro il valore di quanto fraudolentemente distratto dalle casse delle due società condotte al fallimento, mentre ammonta a circa 188 milioni di euro il monte debiti accertato e documentato.

Eseguite inoltre perquisizioni a Roma e Palermo nei confronti di diverse sedi legali e operative di 16 imprese, di cui 11 in liquidazione da diversi anni ed affidate alla gestione di altri tre indagati, a cui sono stati notificati avvisi di garanzia per gli stessi reati. L'inchiesta, denominata 'Clean Out', condotta dal Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma e diretta dalla locale Procura della Repubblica, trae origine dal fallimento di due importanti imprese di costruzioni, la 'Ferratella Srl' e la 'Farsura Costruzioni Spa', entrambe appartenenti al 'gruppo Cassina', facente riferimento alla omonima famiglia di storici costruttori palermitani.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza