cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 06:04
Temi caldi

Roma: Giorlandino, sono partita senza una meta precisa in cerca di serenita'

29 giugno 2014 | 11.38
LETTURA: 2 minuti

''Avevo bisogno di serenità, perché è da un po' di tempo che non sono serena''. Sono le confidenze che Mariastella Giorlandino, l'imprenditrice 60enne titolare di Artemisia Lab scomparsa mercoledì scorso, ha rivolto alla poliziotta libera dal servizio che ieri l'ha riconosciuta e avvicinata in Piazza Bartolo Longo a Pompei, all'esterno del Santuario della Beata Vergine del Rosario.

Alla poliziotta, che era a passeggio con la figlia neonata, l'imprenditrice ha raccontato di essere partita senza una meta precisa e di aver deciso di volta in volta le tappe del viaggio. "Mi ha detto di essere venuta qui per rivolgere una preghiera alla Madonna", ha raccontato ai colleghi.

L'agente, dopo aver riconosciuto l'imprenditrice romana scomparsa tre giorni fa, le si è infatti avvicinata per parlarle. E' bastato poco perché lei confermasse la sua identità: "Sì, sono Mariastella", le ha detto. La donna è stata quindi accompagnata al Commissariato di Pompei, poco distante dall'entrata del Santuario. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza