cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 14:14
Temi caldi

Roma, Meleo: "No rischio paralisi trasporto pubblico"

10 gennaio 2018 | 13.29
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

"A Roma non c'è nessun rischio paralisi del servizio di trasporto pubblico. Alcune mie dichiarazioni sono state mal interpretate. Proverò a essere più chiara. Il servizio sarà assolutamente garantito. Questa Amministrazione ha un piano strutturato da portare avanti e un cronoprogramma definito. Non ci siamo mai tirati indietro davanti alle sfide e non lo faremo di sicuro oggi''. Così, in un post su Facebook, l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale Linda Meleo torna su alcune sue dichiarazioni rilasciate questa mattina in commissione Mobilità.

''La delibera di proroga del contratto di servizio, che è stata illustrata oggi in Commissione Mobilità, era ed è condizione imprescindibile al piano di concordato. La proroga serve a sostenere il piano industriale ideato per far ripartire Atac. Senza questo orizzonte temporale sarebbe venuta meno l'ipotesi di ripristino degli equilibri economico-finanziari e non sarebbe stato possibile un serio piano di investimento. La proroga fino al 2021 consente di pensare al bene dell'azienda, in concreto a investimenti per una nuova flotta, all'efficientamento del servizio. Il concordato preventivo era ed è l'unica scelta possibile per poter risanare l'azienda, l'unica alternativa. Questa amministrazione ha avuto il coraggio di sceglierla e non si è tirata indietro, come hanno fatto altri prima di noi''. ''Atac - conclude Meleo - in questi 4 anni diventerà competitiva sul mercato. Crediamo fermamente che questo percorso di risanamento sia possibile e crediamo nella buona riuscita del piano. Tutti i nostri atti vanno in questa direzione. L'obiettivo rimane lo stesso: azienda pubblica e risanamento del servizio per i cittadini. Lo do

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza