cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 08:33
Temi caldi

Roma, uccise figli in carcere: assolta per vizio di mente

17 dicembre 2019 | 13.25
LETTURA: 2 minuti

Ma dovrà trascorrere 15 anni in una Rems

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

Il gup di Roma Anna Maria Gavoni ha assolto per vizio totale di mente Alice Sebesta, la detenuta tedesca che il 18 settembre 2018 ha ucciso i due figli, scaraventandoli dalle scale nel reparto nido del carcere di Rebibbia.

La decisione è arrivata al termine del processo che si è svolto in abbreviato. La donna dovrà trascorrere 15 anni in una Rems (Residenza per l’esecuzione delle Misure di sicurezza). Anche il pm Eleonora Fini nella scorsa udienza aveva chiesto l’assoluzione per vizio totale di mente.

La donna, difesa dall’avvocato Andrea Palmiero, oggi ha reso dichiarazioni spontanee in aula. "Non è vero che sono una cattiva madre, non ho usato alcuna crudeltà – ha detto - L’ho fatto per salvare i miei figli, a loro ci penso ogni giorno". Uscita dall’aula la donna ha abbracciato in lacrime il suo difensore.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza