cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 13:34
Temi caldi

Champions

Ronaldo rosso, la Juve vince in 10

20 settembre 2018 | 07.01
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

La vera notizia è che la Juve è forte anche senza Ronaldo. Di più. Forte anche in 10, espulso Ronaldo a metà primo tempo. I bianconeri piegano Valencia nella gara d'esordio della Champions League, incassando subito tre punti. I due rigori segnati da Pjanic sono la conclusione di una partita iniziata male con l'infortunio di Khedira e continuata peggio con l'espulsione di CR7. Ma una squadra che ha vinto 7 campionati di seguito e che vanta ottime performance in Champions League trova la forza dentro se stessa.

Le poche sofferenze che la Vecchia Signora subisce capitano verso fine partita, a risultato acquisito, e la formazione allenata da Massimiliano Allegri dimostra, anche grazie al portiere Szczesny, che para un rigore all'ultimo minuto di recupero, di sapere contenere gli avversari e portare a casa il risultato. Chissà cosa può succedere con Cristiano in campo per 90'.

"I ragazzi sono stati molto bravi - ha commentato Massimiliano Allegri ai microfoni di Sky Sport -. Fino al momento dell'espulsione di Cristiano Ronaldo abbiamo avuto diverse occasioni, il vantaggio è stato meritato. Sul 2-0 abbiamo concesso qualcosa, ma è normale. Quando c'è stato da giocare abbiamo giocato, l'unica cosa che dovevamo fare meglio era avere più pazienza. L'espulsione di Ronaldo ha fatto salire ancora di più l'attenzione".

"Cosa dico dell'espulsione di Cristiano Ronaldo? Che in queste occasioni, la Var aiuterebbe - ha sottolineato l'allenatore bianconero -. Dispiace perché ora lo perderemo per qualche partita, e invece con la Var si sarebbe visto che non era da espulsione. Speriamo di non perderlo per molto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza