cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 15:12
Temi caldi

Torino: rubavano e rivendevano trattori in Romania, 10 arresti

15 aprile 2015 | 15.29
LETTURA: 2 minuti

Il gruppo si avvaleva di una rete di ricettatori che occultavano i mezzi presso capannoni dismessi o box, terreni ed aziende della provincia, individuati dagli investigatori (Video)

alternate text
(Infophoto) - PRISMA

Rubavano trattori e macchine agricole nel torinese e li esportavano illegalmente in Romania per rivenderli. La banda è stata sgominata al termine di una lunga indagine dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Torino. Dieci le persone arrestate per riciclaggio, ricettazione e furto aggravato di trattori agricoli e macchine operatrici (VIDEO).

Secondo le indagini, coordinate dal pm Sabrina Noce, i macchinari venivano rubati nell’area metropolitana torinese e nell’eporediese, ed esportati illegalmente in Romania, stoccati all’interno di tir e trasportati lungo le arterie autostradali. Da quanto ricostruito la banda agiva in gruppi, solitamente composti da 4 o 5 cittadini di origine romena: si introducevano di notte all’interno di cantieri, aziende agricole o attività commerciali specializzate in rivendita di macchine operatrici, escavatori e trattori agricoli di alto valore commerciale che venivano trafugati, occultati in “posti” sicuri e riciclati mediante alterazione del numero di telaio prima di essere rivenduti in Romania.

Il gruppo si avvaleva di una rete di ricettatori che occultavano i mezzi presso capannoni dismessi o box, terreni ed aziende individuati dagli investigatori a Torino, Saluggia (Vc), Cherasco (Cn), Ivrea (To), Burolo (To), Corio (To), La Loggia (To) e Villanova D’Asti. L’attività investigativa, durata circa 6 mesi e' stata portata avanti con intercettazioni telefoniche e ambientali, video e Gps.

Contestualmente all’esecuzione del provvedimento sono stati eseguiti 16 decreti di perquisizione che hanno consentito di sequestrare due trattori agricoli e un escavatore di provenienza illecita (il tutto per un valore di circa 200mila) nonché materiale e altri strumenti utilizzati per i furti. Durante l’attività di indagine erano già stati sequestrati complessivamente 38 veicoli per un valore commerciale stimato di circa 800mila euro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza