cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 19:40
Temi caldi

Russia: lunedi' nero in Borsa, banca centrale costretta a intervenire

03 marzo 2014 | 16.02
LETTURA: 2 minuti

Lunedi' nero per la finanza russa, mentre gli analisti lanciano l'allarme per gli effetti nel prossimo futuro di quello che si preannuncia come un intervento prolungato Ucraina. Questa mattina il rublo ha perso il 2,9 per cento del suo valore sul dollaro per raggiungere quota 36,90 e arrivando a superare quota 37. Anche il valore delle azioni russe e' caduto, a partire dai titoli di Gazprom, Vtb e Sberbank.

A Mosca l'indice Micex alle 15,50 perde il 10,79% a 1.288 punti, mentre l'Rts lascia sul terreno il 12,01% a 1.115. Diversi i titoli sospesi dalle contrattazioni, in seguito a perdite superiori al venti per cento. E' invece salito dell'1,7 per cento il prezzo del greggio americano, a 104,32 dollari al barile (il prezzo piu' alto negli ultimi cinque mesi e mezzo) nel timore che la crisi fra Mosca e Kiev possa influire sui rifornimenti energetici. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza