cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 07:10
Temi caldi

Russia: Navalny condannato a 15 giorni di prigione

20 febbraio 2015 | 11.16
LETTURA: 2 minuti

La pena non gli consentirà di partecipare alla grande marcia contro il Cremlino del prossimo 1 marzo

alternate text

Alexei Navalny, l'oppositore numero uno del presidente Vladimir Putin, è stato condannato a 15 giorni di prigione per aver distribuito volantini che contenevano l'invito a partecipare alla grande marcia contro il Cremlino del prossimo 1 marzo, violando le restrizioni sull’organizzazione di manifestazioni. La pena non gli consentirà così di partecipare alla protesta.

L'attivista, che ieri ha lasciato il palazzo di giustizia in una macchina della polizia e indossando le manette, attraverso il blog ha esortato tutti i suoi seguaci a partecipare alla manifestazione contro le politiche del Presidente Putin.

"Per alleviare la crisi economica e politica dobbiamo esercitare pressione sulle autorità. Andiamo al raduno anti-crisi", ha detto in un video pubblicato sul suo account Twitter.

Tre giorni fa il tribunale della città di Mosca, nell'udienza di appello per truffa nel caso Yves Rocher, aveva respinto la richiesta dell'accusa di un inasprimento della pena a 10 anni di reclusione per l'oppositore russo e confermato la condanna a tre anni e mezzo con condizionale, cancellando sia una sanzione da 500mila rubli che gli arresti domiciliari.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza