cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Dissidente

Russia, nuovo processo per Navalny

12 febbraio 2021 | 08.35
LETTURA: 1 minuti

E' accusato di aver diffamato un veterano della Seconda Guerra Mondiale

alternate text
Afp

Alexei Navalny tornerà oggi in un'aula di tribunale. Il dissidente russo, già condannato a tre anni e mezzo per aver violato la libertà vigilata, è accusato di aver diffamato un veterano della Seconda Guerra Mondiale.

Navalny è stato incriminato per aver criticato un video trasmesso lo scorso anno dalla tv di Stato nel quale diversi cittadini, tra cui il veterano, si dicevano favorevoli ai cambiamenti costituzionali che, secondo gli osservatori, hanno rafforzato i poteri del presidente. Il dissidente definì le persone apparse nel video "traditori". Uno di loro era un veterano il quale sostenne che i commenti di Navalny gli provocarono danni alla salute e per questo lo citò per diffamazione. Navalny rischia una multa o un ulteriore periodo di detenzione.

Ue segue i processi

E' una "prassi usuale delle nostre missioni diplomatiche seguire i processi ogni volta che è possibile, specialmente in casi" in cui ci sono rischi di violazioni dei diritti umani, come in quello di Alexey Navalny. "Lo abbiamo fatto in passato e lo facciamo ora". Lo dice il portavoce del Seae Peter Stano, durante il briefing con la stampa a Bruxelles.

La diplomazia Ue, continua Stano, segue con attenzione anche il caso di Yury Dmitriev, attivista per i diritti umani, storico della Carelia e in particolare dei crimini che furono commessi in quella regione della Russia nordoccidentale in epoca staliniana. Dmitriev è sotto processo per accuse molto dubbie: "Stiamo seguendo il suo caso molto attentamente - dice ancora Stano - è inaccettabile quello che gli sta succedendo a causa del suo lavoro. Ogni volta che è possibile, seguiamo le udienze, ma non lo annunciamo prima".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza