cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 10:10
Temi caldi

Russiagate, incriminazioni e intrighi

24 febbraio 2018 | 10.47
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(AFP PHOTO)

L'ex manager della campagna elettorale di Trump, Paul Manafort, avrebbe segretamente pagato ex politici europei per fare pressione sul governo pro Russia dell'ex presidente ucraino Viktor Yanukovych. E' quanto emerge, riportano i media americani, dalle nuove accuse presentate dal procuratore speciale per il Russiagate, Robert Mueller.

Secondo la nuova incriminazione, Manafort avrebbe versato oltre 2 milioni di euro (2,5 milioni di dollari) al cosiddetto Hapsburg Group per "assumere posizioni a favore dell’Ucraina" dal 2012 al 2013. Il presunto gruppo era gestito da un ex cancelliere europeo, di cui non è stato fatto il nome.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza