cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 03:15
Temi caldi

Russiagate, Link University: "Quereliamo chi ci infama"

10 ottobre 2019 | 14.44
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"La Link Campus University diffida e querela, senza se e senza ma, chiunque la infami". E' quanto si legge in una nota dell'università romana fondata e presieduta da Vincenzo Scotti. "La Link Campus University reagisce con fermezza a tutte le affermazioni scorrette, alle falsità, alle insinuazioni e alle notizie diffamatorie che vengono diffuse su attività descritte in modo malevolo del suo operato", si afferma nella nota, nella quale si annuncia che "abbiamo deciso di agire in termini di legge contro chiunque asserisca, riproduca o diffonda menzogne o notizie distorte che ledono la nostra reputazione. Il nostro ufficio legale sta approntando le querele e richieste di danni del caso".

"Il nostro dovere - conclude la nota - è salvaguardare in tutti i modi possibili l’onore, il prestigio, ed il lavoro di centinaia di persone che studiano, si formano ed insegnano in questa Università".

L'università romana è al centro di alcune cronache giornalistiche per i presunti legami con il professore maltese Joseph Mifsud, scomparso da tempo, figura chiave dell'indagine del procuratore speciale Robert Mueller sul Russiagate e ora della contro-inchiesta condotta dal ministro della Giustizia Usa, William Barr.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza