cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 11:35
Temi caldi

Safe incontra leader sostenibilità, Ban Ki-moon e Starace a Cerimonia apertura Master

24 marzo 2022 | 17.07
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Sostenibilità e sfide globali al centro del workshop “Sustainability. Moving Beyond”, organizzato da SAFE. Ban Ki-moon, 8° Segretario Generale delle Nazioni Unite e Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo Enel e Presidente dell’Administrative Board di SEforALL (Sustainable Energy for All) - iniziativa lanciata dalle Nazioni Unite per promuovere l'accesso universale all'energia - hanno affrontato con Raffaele Chiulli, Presidente di SAFE, e Paolo Petrecca, Direttore di RaiNews, alcuni temi chiave come la lotta al cambiamento climatico, la povertà, l’accesso all’istruzione e le disuguaglianze.

In apertura del workshop, Raffaele Chiulli ha evidenziato come “lo shock dovuto alla pandemia Covid-19 e il conflitto Russia-Ucraina obblighino tutti noi a ripensare le nostre priorità, sia individualmente che collettivamente”. ”Tuttavia -ha proseguito Chiulli- gli obiettivi di sostenibilità continuano a riguardare e coinvolgere tutti i Paesi e le componenti della società, dalle imprese private al settore pubblico”.

Secondo quanto affermato dall’8° Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon: “Nonostante il perseverare della pandemia e la recente crisi ucraina, non c’è dubbio che i notevoli sforzi compiuti dalle Nazioni Unite nel sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza degli obiettivi di sviluppo sostenibile si siano rivelati fruttuosi”. In particolar modo, “la crisi ucraina potrà accelerare ulteriormente questo processo, anche alla luce della stretta connessione dei combustibili fossili, non solo con il riscaldamento globale ma anche con il finanziamento di sanguinose guerre di aggressione”.

“L’attuale pandemia -ha osservato l’ex Segretario Generale Onu-costringerà tutti i Paesi a cogliere opportunità uniche per rivedere politiche e piani di sviluppo, in modo da costruire un mondo più pulito, più verde e più resiliente”. Su sostenibilità, transizione energetica e innovazione è intervenuto l’Amministratore Delegato di Enel, Francesco Starace, che ha evidenziato: “Quello che stiamo vivendo è un momento davvero particolare nella storia del progresso energetico, stiamo sperimentando un incredibile cambiamento degli scenari. Tanti lo vedono come un viaggio nel futuro, e da una parte è così, ma in realtà è anche un viaggio nel passato, un ritorno all’equilibrio tra i bisogni di energia dell’uomo e le risorse offerte dal pianeta”.

“La rivoluzione delle energie rinnovabili -ha proseguito Starace- è qualcosa di ormai consolidato e la maggioranza delle persone ne è consapevole”. La transizione energetica rappresenta quindi un driver fondamentale per promuovere un modello economico sostenibile: ”Dobbiamo accelerare rapidamente su questa strada -ha dichiarato l’Ad di Enel- portando un miglioramento sia dal punto di vista ambientale che economico. Non bisogna avere paura di questo cambiamento, perché è in realtà qualcosa che conosciamo e che abbiamo già fatto: si tratta di tornare da dove veniamo”.

In tal senso, formazione ed educazione delle nuove generazioni rappresentano un aspetto fondamentale nella promozione dei principi di sostenibilità e una leva su cui fondare il cambiamento: “Dobbiamo fare molto di più per i nostri giovani -ha sottolineato Ban Ki-moon-. Le nostre generazioni hanno utilizzato le risorse di cui disponiamo in un modo irresponsabile, senza alcun senso di sostenibilità”. In conclusione, un messaggio da parte dell’8° Segretario delle Nazioni Unite ai giovani leader di oggi: “Alzate la voce e sfidate i leader delle vostre società a vivere nel mondo in modo veramente sostenibile”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza