cerca CERCA
Giovedì 29 Settembre 2022
Aggiornato: 07:42
Temi caldi

Salute: 11 mln italiani scelgono cure omeopatiche e naturali

26 aprile 2014 | 15.06
LETTURA: 3 minuti

Roma, 26 apr. (Adnkronos Salute) - Più di 100 mln di cittadini europei e 11 mln solo in Italia scelgono le cure omeopatiche e antroposofiche (Hamps), un tipo di medicina alternativa. Questa industria ha una lunga tradizione in Ue, che è il principale produttore mondiale di medicinali omeopatici e antroposofici, impiega circa 8 mila persone e rappresenta lo 0,7% del mercato farmaceutico europeo. A fotografare il fenomeno è l'Organizzazione europea no profit per i medicinali omeopatici e antroposofici (Echamp) che martedì a Roma farà il punto del settore.

"Il mercato italiano è il terzo in Europa - sottolinea in una nota Echamp - dopo Francia e Germania, ma necessita ancora di un adeguamento per la registrazione e la valutazione degli Hamps simile a quello dei farmaci tradizionali. Ad impedire alla direttiva europea del 2006 di essere recepita non solo sulla carta, c' è in primis la questione delle tariffe di registrazione e il rinnovo troppo elevato per le aziende omeopatiche. L’incidenza dei costi sul fatturato è pari al 48,4%. Come richiesto dall’UE, entro dicembre del 2015 - aggiunge l'organizzazione - tutti i nuovi prodotti e quelli già in commercio dovranno adeguarsi alle nuove regole di registrazione. Il ritardo normativo dell’Italia mette, dunque, a rischio le imprese omeopatiche: nel 2016 alcuni farmaci se non registrati non potranno essere utilizzati".

Da qui, l’esigenza secondo Echamp di un contesto normativo comunitario "ben equilibrato che rifletta e garantisca la qualità specifica e l’elevata sicurezza dei medicinali omeopatici e antroposofici". Al convegno interverranno: Christiaan Mol, segretario generale di Echamp; Marcella Marletta, direzione generale del Ministero della Salute; Fausto Panni, presidente di Omeoimprese (Associazione italiana delle aziende produttrici e distributrici di medicinali omeopatici e antroposofici); Fabrizio Santori, componente della Commissione politiche sociali e salute della Regione Lazio; Roberto Caronno, esperto del Consiglio Superiore di Sanità; Elio Rossi, responsabile Ambulatorio di omeopatia Azienda USL 2 Lucca-Rete Toscana Medicina Integrata; Andrea Geraci, esperto del Dipartimento Farmaceutico; E' attesa la presenza anche del ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza