cerca CERCA
Martedì 03 Agosto 2021
Aggiornato: 01:24
Temi caldi

Salute: Adoc su stop a prodotto rimuovi tatuaggi, urge normare settore

27 maggio 2014 | 20.31
LETTURA: 2 minuti

Milano, 27 mag. (Adnkronos Salute) - "Urge normare il settore dei tatuaggi". E' il monito lanciato dall'Adoc che "plaude alla tempestività" con cui il ministero della Salute è intervenuto sospendendo la circolazione di un metodo per rimuovere i tatuaggi senza laser, "mentre la procura di Torino ha avviato un'indagine sul prodotto, presentato come cosmetico, ma inoculato sotto l'epidermide", ricorda l'Associazione dei consumatori. "Casi come quello che riguarda questo prodotto potenzialmente molto pericoloso per la salute dei consumatori, impongono l'accelerazione sulla stesura di una legislazione nazionale sull'attività di tatuaggio, la cui assenza oggi va a discapito sia dei consumatori che dei professionisti", dichiara Lamberto Santini, presidente dell'Adoc.

"Attraverso una legislazione nazionale - continua - potrebbe anche essere ridefinito l'intervento di vigilanza e controllo da parte delle Istituzioni sanitarie riservato direttamente all'Istituto superiore della sanità, in modo da risultare più efficiente e operativo, nonostante l'operato del Ministero sia stato finora molto positivo. Va prevista anche la creazione di un Albo nazionale di riferimento dei tatuatori, oggi totalmente assente, che garantirebbe maggiori tutele agli stessi operatori del settore e ai clienti. Andrebbe prevista anche un'assicurazione obbligatoria a carico degli esercenti l'attività di tatuaggio che copra ogni eventuale danno subito dal cliente durante l’intervento". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza