cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:12
Temi caldi

Salute: Brasile, sistema allerta veloce focolai Dengue per Mondiali Calcio

17 maggio 2014 | 15.00
LETTURA: 3 minuti

Roma, 17 mag. (Adnkronos Salute) - Gli scienziati hanno sviluppato un sistema rapido per allertare le autorità sanitarie sul rischio di febbre di dengue in Brasile, durante la Coppa del Mondo di Calcio al via il prossimo mese giugno. Il sistema, di cui si parla sulla rivista 'Lancet Infectious Diseases' e che è stato messo a punto dall'Istituto catalano di scienze climatiche di Barcellona, è in grado di stimare le probabilità di focolai della malattia, trasmessa dalle zanzare. Secondo gli studiosi il rischio è abbastanza alto da giustificare l'utilizzo di meccanismi di allerta in tre sedi dei Mondiali: Natal, Fortaleza e Recife. Brasilia, Cuiaba, Curitiba, Porto Alegre e San Paolo hanno un rischio basso, mentre è medio il pericolo che si potrebbe correre a Rio de Janeiro, Belo Horizonte, Salvador e Madaus.

Il Brasile ha registrato più casi di febbre dengue di qualsiasi altro Paese del mondo tra il 2000 e il 2013: oltre 7 milioni. La dengue è un'infezione virale che si trasmette agli esseri umani dalle zanzare. Può causare una malattia anche molto pericolosa e non ci sono al momento vaccini o trattamenti autorizzati. Il sistema di allarme, che prende in considerazione i dati sulle piogge e la temperatura così come i dati sulla densità di popolazione e l'altitudine, si estende su 553 microregioni in tutto il Brasile. Rachel Lowe, che ha guidato la ricerca, spiega che "la possibilità di una grande epidemia di febbre dengue durante la Coppa del Mondo di Calcio, in grado di infettare i tifosi visitatori e di far sì che portino l'infezione nel loro Paese di origine, dipende da una combinazione di molti fattori, tra cui il numero di zanzare, il tasso di contatto fra gli insetti e l'uomo e la presenza di soggetti suscettibili". Ma con il loro sistema, i ricercatori dicono di essere in grado di pianificare in anticipo gli interventi, con indicazioni repentine alle autorità locali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza