cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:22
Temi caldi

Salute: e' 'questione di stile', medici in tour in 30 citta' di Centro e Sud

17 marzo 2014 | 15.50
LETTURA: 3 minuti

Milano, 17 mar. (Adnkronos Salute) - Fumi? Il rischio di infarto triplica. Hai la pressione alta o il diabete e non li controlli? Il pericolo raddoppia. Hai il sangue troppo 'grasso'? La probabilità di un attacco di cuore quadruplica. La salute è una questione di stile, o meglio di stile di vita. Torna con questo motto 'Visitiamo la tua città', la campagna di sensibilizzazione itinerante promossa dai medici di famiglia della Simg (Società italiana medicina generale) e dagli specialisti dell'Amd (Associazione medici diabetologi). Il tour interesserà quest'anno il Centro e il Sud della Penisola toccando 30 città, 10 in più rispetto alla prima edizione dell'iniziativa lanciata un anno fa. Si comincia il 5 aprile da Cagliari, per terminare il 15 maggio a Empoli (per le tappe e altre informazioni cliccare su www.visitiamolatuacitta.it).

L'obiettivo del progetto, presentato oggi a Milano e sostenuto con il contributo incondizionato di Doc Generici, è diffondere la cultura della prevenzione contro le malattie non trasmissibili (cardiovascolari, respiratorie croniche, diabete, cancro), killer numero uno nel mondo. Le città ospitanti si trasformeranno in 'villaggi della salute', con un'area informativa multimediale con medici a disposizione per tutto il giorno, un truck-ambulatorio dove infermiere offriranno test gratuiti per valutare il rischio cardiovascolare, e un'area bambini dove i più piccoli saranno intrattenuti da un animatore. Anche i giovani medici Simg si metteranno al servizio dei cittadini, e nelle città in cui è presente il circuito di palestre Mps ci sarà anche un istruttore pronto a dispensare consigli e prove gratuite. Infine, il tour è 'cardioprotetto' grazie alla collaborazione con Movimento per la salute, che metterà in campo un defibrillatore.

Secondo i dati Istat 2012 - ricordano gli organizzatori della campagna - oltre 3,3 milioni di italiani hanno una diagnosi di diabete (il 5,5% della popolazione, con un +60% negli ultimi 20 anni), ai quali vanno aggiunti i casi di pre-diabete (4% della popolazione adulta) e una percentuale di diabete 'sommerso' stimata nel 20-50% rispetto ai casi noti. Un'altra emergenza sono i chili di troppo: il 35,5% degli italiani over 18 è sovrappeso e il 9,9% obeso, e si registra oltre il 20,2% di persone obese o sovrappeso nella fascia 6-17 anni. Cifre che fotografano un problema di salute non sono individuale, ma a volte anche di coppia. Obesità e pre-diabete, infatti, possono diminuire la fertilità maschile. E poi ci sono i costi economici: secondo il rapporto 2013 dell'International Diabetes Federation, soltanto il diabete assorbe ogni anno 548 miliardi di dollari (l'11% della spesa sanitaria mondiale), di cui oltre 10 miliardi in Italia (su 100 miliardi circa di spesa sanitaria nazionale). (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza