cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 15:15
Temi caldi

Salute: in corsa per bimbi migranti, Ivana operata al cuore arriva a Milano

10 maggio 2014 | 12.54
LETTURA: 3 minuti

Milano, 10 mag. (Adnkronos Salute) - Ivana Di Martino ci ha messo il cuore. Un cuore che ha conosciuto il bisturi per ben due volte e che lei, la paziente-maratoneta del centro cardiologico Monzino di Milano, ha messo in campo per i diritti dei bambini in fuga da guerra e povertà. Ha risalito l'Italia da Sud a Nord e oggi ha tagliato il traguardo a Milano. Si chiude così 'Running for Kids', la nuova impresa della runner 43enne, durata 21 giorni e 462 km. Di Martino ha corso per Terre des Hommes, per far conoscere al grande pubblico il calvario dei bimbi migranti e sostenere la raccolta fondi per il progetto 'Faro', dedicato ai piccoli che approdano in Italia.

Ad accoglierla, per gli ultimi 2 chilometri del suo 'viaggio', dalla Casa dei diritti (in via De Amicis) fino a Palazzo Marino, l'assessore alle Politiche sociali e cultura della salute del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, insieme a Donatella Vergari, segretario generale di Terre des Hommes, e Alessandra Ballerini, avvocato civilista specializzato in diritti umani e immigrazione. Per l'occasione è stato anche lanciato un appello al premier Matteo Renzi, in una lettera aperta in vista della prossima presidenza europea dell'Italia. La richiesta è quella di spendersi per l'adozione di una serie di misure che garantiscano una maggiore protezione dei minori migranti a livello europeo e nazionale. Nella sua impresa Ivana non era da sola: i medici del Monzino l'hanno seguita a distanza, giorno per giorno, con un servizio di telemedicina. La raccolta fondi per il progetto Faro, attraverso Retedeldono.it, permetterà di garantire assistenza psicologica e ludica per 10 mesi ad 80 bambini e ragazzi seguiti dallo staff di Terre des Hommes nei Cpsa di Siracusa (Priolo Gargallo) e Lampedusa. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza