cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 21:19
Temi caldi

Salute: in Usa boom pillole testosterone per restare giovani

14 aprile 2014 | 10.19
LETTURA: 2 minuti

Stoccolma, 14 apr. (Adnkronos Salute) - Testosterone, l'ormone dell'eterna giovinezza maschile. Negli Stati Uniti è boom del consumo di pillole, assunte dagli uomini per combattere l'invecchiamento e ottenere performance eccezionali, non solo sessuali. Un consumo non sempre necessario, che rischia di diventare abuso: a invitare alla cautela sono gli esperti della Società italiana di urologia.

"Il testosterone - afferma Vincenzo Mirone, professore di urologia all'università Federico II di Napoli e segretario della Siu, dal congresso della Società europea di urologia, in corso a Stoccolma - è l'ormone del buon invecchiamento, ma va dato solo se i livelli fisiologici sono effettivamente bassi, sotto i 4 nanogrammi". Bisogna, dunque, misurarne prima la concentrazione del sangue, controllo che l'urologo consiglia di fare dopo i 45 anni. Se infatti gli americani si 'dopano' di testosterone per mantenersi giovani e in forma, i maschi italiani se ne tengono alla larga.

"Una leggenda scientifica, che negli anni '40 ha anche vinto il premio Nobel - spiega l'esperto - sostiene che il testosterone fa venire il tumore della prostata. Per questa paura gli italiani non lo assumono, ma oggi questo tabù è caduto e, anzi, sappiamo che bassi livelli di questo ormone nel sangue sono causa di sindrome metabolica, cioè disfunzione erettile, sovrappeso e diabete, ipertensione e depressione. Riportare i valori di testosterone alla normalità ha enormi benefici", senza però doparsi come è di moda Oltreoceano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza