cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 03:23
Temi caldi

Salute: Iss, 23% ricoveri da trauma per incidenti in casa, cadute record (2)

15 maggio 2014 | 16.28
LETTURA: 3 minuti

(Adnkronos Salute) - Il report evidenzia come il tasso medio di accesso in pronto soccorso per l'infortunio domestico è di 3.075 pazienti l'anno ogni 100 mila abitanti con alcuni gruppi maggiormente a rischio: i bambini sotto ai 5 anni (più i maschi che le femmine); gli anziani a partire dai 65 anni (più le donne che gli uomini), con tassi progressivamente maggiori al crescere dell’età; le donne in età lavorativa (18-64 anni) impegnate in attività di lavoro domestico; gli adulti (più uomini che donne) tra i 15 e i 49 anni. Sul totale dei casi d'infortunio domestico analizzati (37.450) i luoghi con le maggiori frequenze d'infortunio della casa sono rappresentati dal soggiorno/camera da letto (18.6%), seguiti da varie pertinenze come garage, parcheggio (17,9%) e dalla cucina (17,2%).

All’aumentare dell’età (15-69), i luoghi in cui più spesso si osservano infortuni sono alcune specifiche pertinenze della casa (strada privata, parcheggio, garage, posto auto coperto, sentiero, area pedonale). La dinamica più frequente (e anche quella mediamente più grave in termini di conseguenze invalidanti, soprattutto per la popolazione anziana) è la caduta. Sommando tra loro tutte le dinamiche di caduta si ottiene una proporzione prossima alla metà dei casi d'infortunio domestico (47,9%). Seguono gli urti (15,5%) e gli incidenti con ferita da oggetto penetrante o tagliente (11,8%). Sono le attività di pulizia domestica e preparazione del cibo che comportano assai spesso un incidente in casa (23,2%), a seguire il fai da te (16,5%). Attività quali nutrirsi, riposare e lavarsi venivano svolte complessivamente nel 14,2% degli infortuni.

In 10 centri di pronto soccorso è stato possibile registrare gli oggetti e le sostanze coinvolte nell'incidente. Nei casi d'incidente domestico osservati (17.320) gli oggetti o le strutture della casa che più frequentemente coinvolti nell’evento accidentale sono rappresentati dalle scale o i gradini (16,3%) e dai letti (8,9%), a seguire ferite da taglio o punta con il coltello da cucina (4,2%), e incidenti con le porte per schiacciamento o urto (3,9%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza