cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 11:54
Temi caldi

Salute: maglietta a infrarossi 'made in Como' testata su circuito Silverstone

24 maggio 2014 | 14.12
LETTURA: 2 minuti

Como, 23 mag (Adnkronos Salute) - Un test sul circuito di Silverstone per la maglietta a raggi infrarossi 'made in Como'. Domani il pilota Andrea Sonvico, che corre per il team Amato Ferrari Corse – Racing with Ferrari, indosserà questo capo di abbigliamento realizzato con un filato in bioceramica che regola la temperatura corporea mantenendola costante anche in condizioni estreme, da -38° a +36°.Il prodotto, ideato da Giovanni Russo, cardiologo comasco, e da altri soci nell’ambito del progetto Warmwild, sarà indossato dal corridore sotto la tuta ignifuga che è obbligatorio mettere sotto l’altra tuta con i loghi del team (obbligatorie).

"Intendiamo valutare – spiega Russo – come funziona la maglietta a temperature molto elevate. Nell’abitacolo della auto usate per le gare come il Blancpain, la temperatura interna durante la corsa può superare i +50°, visto che non si possono aprire i finestrini e non si può accendere l’aria condizionata per non togliere potenza al motore. I piloti si ritrovano in un ambiente davvero molto caldo con tutti i disagi che ne conseguono come l’eccessiva sudorazione e la perdita di sali minerali oltre che la mancanza di comfort".

L’indumento, frutto di un brevetto tutto italiano, sfrutta la capacità delle fibre di bioceramica di riflettere ed emettere Raggi infrarossi (FIR) che vengono assorbiti direttamente dalla pelle. “Qualunque sport si stia praticando, a qualsiasi livello e in ogni condizione atmosferica - prosegue il cardiologo - c’è bisogno di un underwear confortevole che aiuti a mantenere in equilibrio la temperatura corporea(segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza