Cerca
Home . Salute .

16 mln di italiani ‘evasori’ del sesso, non lo fanno per disturbi taciuti

SALUTE
16 mln di italiani ‘evasori’ del sesso, non lo fanno per disturbi taciuti

(Adnkronos Salute) - Sedici milioni di italiani ‘evasori sessuali’. In tanti si sottraggono ai doveri di coppia per problemi intimi taciuti e non curati. Otto milioni di uomini fanno i conti con disfunzione erettile (oltre 3 milioni), eiaculazione precoce (circa 4 milioni) o calo del desiderio (circa 1 milione), e altrettanti 8 mln di donne soffrono di anorgasmia (4 milioni e mezzo), vaginismo (circa 1 mln), vaginismo e dolore alla penetrazione (2 mln) o disturbi del desiderio (2,5 mln). I dati sono stati illustrati dagli esperti della Societa’ italiana di urologia (Siu) e dell’Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi), alla presentazione dei primi Dipartimenti per il benessere di coppia negli ospedali pubblici.


“Affrontare le problematiche legate alla sfera sessuale - riconoscono Vincenzo Mirone, segretario generale Siu, e Antonio Chiàntera, segretario nazionale Aogoi - non è così semplice: occorre superare la barriera delle emozioni negative che ostacolano la consapevolezza di avere un problema, come l’imbarazzo, il senso di colpa, la paura di essere giudicati e di doversi mettere in discussione. Cosi nell’erronea convinzione che non vi sia molto da fare né una prospettiva di cambiamento, molti rinunciano, o rimandano, una richiesta di aiuto o una visita specialistica”.

E cosi’ si finisce per ‘evadere’ il problema. “Chi soffre di disfunzione erettile o di eiaculazione precoce, i disturbi sessuali maschili più diffusi - spiega Mirone - riconosce che questi disturbi minano il benessere della coppia, ma nel 90% dei casi non li affronta e non sa che oggi sono disponibili nuovi trattamenti e cure più efficaci e rapidi di quelli finora utilizzati”.

Se lui ‘si nasconde’, lei finge. “In un caso su due le donne - afferma Chiantera - devono fare i conti con la difficoltà̀ o l’impossibilità̀ nel raggiungere l’orgasmo, con dolori durante i rapporti, un calo del desiderio sempre più diffuso. L’anorgasmia viene vissuta dalla donna come un suo deficit, lei non lo dichiara al partner e simula il piacere”. Troppi ‘non detto’ in camera da letto fanno scoppiare la coppia e la mettono a rischio tradimento. Non solo. Il calo del desiderio e’ sempre più diffuso e spesso riguarda entrambi i partner: sono in aumento i ‘matrimoni bianchi’ in cui il sesso è il grande assente. Gli esperti ricordano invece che “una buona salute sessuale è riconosciuta come base fondante nella qualità di vita delle persone anche dall’Organizzazione mondiale della sanità”.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.