Cerca
Home . Salute .

Sesso, ecco la posizione più 'pericolosa' per l'uomo (e quello che può provocare)

SALUTE
Sesso, ecco la posizione più 'pericolosa' per l'uomo (e quello che può provocare)

Foto d'archivio (FOTOGRAMMA)

Se vi state preparando per una serata particolarmente hot, non dovreste leggere questo articolo. Uno studio brasiliano condotto dalla 'School of Medical Sciences' dell'università di Campinas (Unicamp) - città nello Stato di San Paolo - assieme alla 'Pontifical Catholic University' (Puc) ha rivelato infatti quali sono le posizioni sessuali più pericolose per gli uomini. Cosa si intende per 'pericolose'? Il significato è sintetizzabile in due parole: frattura, pene.


Nella ricerca, pubblicata su 'Advances in Urology' (LEGGI), sono state evidenziate sia le cause che i sintomi delle fratture all'organo genitale maschile. E i risultati parlano chiaro.

Quando la partner è sopra di voi, fate attenzione: in base ai dati di quanti si sono presentati in ospedale, infatti, la 'Posizione dell'amazzone' è responsabile di circa il 50% delle fratture al pene. "Secondo il nostro studio - si legge - in un rapporto sessuale, avere la 'donna sopra' è la posizione potenzialmente più rischiosa in correlazione alla frattura del pene".

Non va però dimenticato, aggiungono gli scienziati, di essere attenti anche con la cosiddetta 'Posizione reverse' (nella ricerca indicata come 'Doggy Style') che ha prodotto il 28,6% di incidenti contro il 21,4% dei problemi emersi con la classica 'Posizione del missionario'.

Sul versante sintomi, infine, i risultati clinici hanno dimostrato che quasi sempre (90,5% dei casi) si prova dolore, nel 45,2% arriva poi il gonfiore mentre nella metà dei casi (50%) si avverte il classico - e spiacevole - 'crack', senza contare che per oltre nove casi su 10 (il 92,8%) si è formato l'ematoma.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.