Cerca
Home . Salute .

Vaccini, cos'è l'immunità di gregge

SALUTE
Vaccini, cos'è l'immunità di gregge

(FOTOGRAMMA)

Non ce l'ha fatta. Il bimbo di 6 anni affetto da leucemia e ricoverato all'Ospedale San Gerardo di Monza è morto ieri in seguito a complicanze da morbillo. Un caso che ha scosso l'intera comunità, esempio di come la cosiddetta 'immunità di gregge' possa essere "fondamentale per la protezione di coloro che, per la loro malattia o per lo stato di trattamento in cui si trovano, non sono protetti, anche quando fossero vaccinati dal morbillo, così come da altre malattie infettive", ha ricordato l'assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera.


Ma cos'è l'immunità di gregge e come funziona? Detta anche 'herd immunity' - o immunità di gruppo - è una forma di protezione indiretta che si verifica quando la vaccinazione di una parte significativa di una popolazione, di solito attorno al 95%, fornisce una tutela anche a chi non ha sviluppato direttamente l'immunità.

Nelle malattie infettive che vengono trasmesse da individuo a individuo, la catena dell'infezione può essere interrotta quando un gran numero di appartenenti alla popolazione sono immuni o meno suscettibili alla malattia. Se la percentuale di individui resistenti è elevata, diminuisce la probabilità che un individuo suscettibile venga contagiato, riducendo in tal modo il rischio complessivo nel gruppo.

Con l'immunità di gregge sono protetti anche gli individui non vaccinati, non vaccinabili e quelli che non hanno sviluppato l'immunità totale a seguito della vaccinazione.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.