Cerca
Home . Salute .

Spuntano Botox-bar a New York

SALUTE
Spuntano Botox-bar a New York

Viso di donna

In barba a discrezione e imbarazzo, a New York il nuovo trend dei 'Botox-bar' per trattamenti a base di tossina spiana-rughe e filler anti-età in pochi mesi sta conquistando clienti, oltre ad aver attirato l'attenzione del 'New York Times'. E al Ject, fondato da Gabrielle Garritano, sono seguiti locali rivali in varie parti della città. "Un approccio molto statunitense, attento al lato commerciale e al glamour, che è francamente impensabile da noi: anche se non si tratta di chirurgia, i trattamenti con tossina botulinica e filler sono pratiche mediche, da affrontare con attenzione, in strutture adeguate e nelle mani di professionisti preparati". Parola di Giulio Basoccu, chirurgo plastico, responsabile della Divisione di Chirurgia plastica estetica e ricostruttiva presso il Gruppo Ini, Istituto neurotraumatologico italiano, e docente all'Università di Tor Vergata, che commenta il fenomeno all'AdnKronos Salute.


Nel 2018 in Usa le iniezioni di botulino sono aumentate del 16,3% rispetto all'anno precedente, piazzandosi - secondo l'American Society of Aesthetic Plastic Surgery - saldamente al primo posto tra le procedure estetiche. "La popolarità di queste procedure è innegabile, ma ad essere diversa è la mentalità: da noi il paziente è al centro di un sistema che punta a garantire al massimo la sua tutela", dice Basoccu. Perché questi trattamenti non sono esenti da rischi.

"Abbiamo visto tutti persone dal viso 'congelato', strane paralisi o gonfiori, problematiche che possono verificarsi in caso di trattamenti eseguiti senza rispettare le regole - avverte lo specialista - in centri inadeguati o da personale non esperto. Il rispetto delle regole è fondamentale". C'è poi il tabù del ritocco. "Se negli Usa spesso si punta a risultati estremi - vediamo volti liscissimi e quasi inespressivi, o seni di misure XL - in Italia la richiesta è quella di naturalezza. Dunque non è solo l'approccio ad essere differente, ma anche la mentalità", conclude il chirurgo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.