Cerca
Home . Salute .

A una spiaggia in Tanzania 145.ma bandiera verde pediatri

SALUTE
A una spiaggia in Tanzania 145.ma bandiera verde pediatri

CALDO - AFA - TEMPERATURE ELEVATE - SPIAGGIA - BAMBINI GIOCANO CON L ACQUA (Igor Petyx / IPA, Milano - 2007-07-18) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Sono diventate 145 le bandiere verdi dei pediatri 2020: la new entry è Coco Beach, Dar es Salaam, in Tanzania, prima località 'a misura di bambini' fuori dell'Europa. Ad annunciarlo all'Adnkronos Salute è il pediatra Italo Farnetani, ideatore del riconoscimento che indica una località marina con caratteristiche ideali per i piccoli, ma anche per i genitori, selezionata attraverso un'indagine condotta fra un ampio campione di pediatri. Domani ad Alba Adriatica si terrà la cerimonia di consegna ai sindaci delle bandiere verdi 2020, annunciate il 3 febbraio scorso (l'elenco completo è sul sito www.adnkronos.com).


"La scelta di una località in Tanzania - spiega Farnetani, docente alla Libera Università Ludes di Malta - è determinata dalla volontà di esportare la metodologia che permette di individuare spiagge e località adatte ai bambini. La selezione è stata frutto di una collaborazione fra medici e pediatri tanzaniani e italiani: così è stata individuata la spiaggia di Coco Beach in Tanzania come proposta per una meta extra Europea".

"Coco Beach, oltre alla caratteristica di avere sabbia e acqua pulita, compatibilmente con le maree è vivibile da parte dei bambini, con servizi in spiaggia, soprattutto a livello di offerta di alimenti e bevande e la possibilità di usufruire dei servizi alberghieri e di ristoranti. La spiaggia, poi, pur avendo importanti e notevoli caratteristiche ambientali, assicura una pulizia giornaliera ed è e posta nella zona centrale di Dar es Salaam in modo che siano a disposizione, per contiguità, tutta una serie di servizi offerti dalla città", conclude Farnetani.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.