Home . Salute . Farmaceutica . Farmaci: Roche, studio Cochrane per Emilia non indaga sicurezza ma efficacia

Farmaci: Roche, studio Cochrane per Emilia non indaga sicurezza ma efficacia

Intervento azienda su metanalisi che confronta Avastin-Lucentis

FARMACEUTICA

Roma, 5 mag. (Adnkronos Salute) - "Nessuno degli studi esistenti citati nella meta-analisi spettacolarmente annunciata oggi in Regione Emilia Romagna ha indagato o esaminato in maniera statisticamente rilevante gli aspetti di sicurezza, ma solo quelli di efficacia". E' quanto evidenzia in una nota l'azienda farmaceutica Roche, dopo l'annuncio dei risultati di uno studio commissionato dall'Emilia Romagna alla Cochrane, secondo cui i due medicinali sono uguali sotto il profilo della sicurezza per uso intraoculare.

"Roche - ribadisce la nota - respinge con fermezza il tentativo di far passare Avastin (bevacizumab) e Lucentis (ranibizumab) come farmaci uguali. Le caratteristiche che fanno di Avastin (bevacizumab) un farmaco importante in ambito oncologico ne sconsigliano l'uso in ambito oftalmico essendoci un'alternativa con un profilo di rischio decisamente inferiore. Peraltro i suddetti studi, singolarmente presi, descrivono profili di sicurezza diversi. Anche oggi si assiste al tentativo di stabilire in maniera autonoma, autoreferenziale e al di fuori di tutte le normative, l'equivalenza terapeutica tra Avastin (bevacizumab) e Lucentis (ranibizumab), citando peraltro studi che non sono affatto nuovi, ma che sono ampiamente conosciuti dalla comunità scientifica". (segue)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.