Cerca

Farmaceutica: Ncd scrive a commissari Ue, polo Siena strategico

FARMACEUTICA

Roma, 19 mag. (Adnkronos Salute) - "Abbiamo inviato una lettera al Commissario europeo per la ricerca, Máire Geoghegan-Quinn, e al commissario europeo per l'Occupazione, László Andor, in merito alla decisione della Novartis di cedere il ramo della produzione dei vaccini alla GlaxoSmithKline". Lo ha reso noto il vicepresidente del Parlamento europeo Roberta Angelilli, nel corso della conferenza stampa svoltasi oggi a Siena alla presenza dei consiglieri comunali Eugenio Neri e Giuseppe Giordano.


"L'insediamento di Siena e Rosia - continua - costituisce una realtà industriale di primissimo piano nella produzione di vaccini, un polo di eccellenza nella ricerca a livello internazionale e strategico per il territorio di Siena e della provincia sia sotto il profilo economico sia dal punto di vista occupazionale. E' fondamentale pertanto che anche da parte delle Istituzioni europee vi sia la massima attenzione sul caso: il sito senese deve proseguire ad essere centrale per il territorio ed è importante salvaguardare i livelli occupazionali. Alla luce della situazione di incertezza con la quale si sta confrontando un'intera comunità, ho deciso di informare la Commissione europea perché vigili sul rispetto delle normative a tutela dei diritti dei lavoratori e sulla continuità del centro di ricerca", ha concluso Angelilli.

"Non possiamo accettare passivamente che questa città si rassegni al declino. Siena e la ricerca senese, la sua stessa vocazione di città di studio e di ricerca, sono a rischio. Non possiamo permetterci che la ricerca e la produzione di vaccini emigrino da Siena a causa dei mutamenti societari delle multinazionali del settore. Come città e comunità non possiamo permetterci un tale passaggio eppure nessuno si è mosso ai massimi livelli per salvaguardare ricerca e occupazione. Per questo abbiamo chiesto alla vicepresidente del Parlamento europeo di fare alcuni passi ufficiali, che si sono concretizzati nella lettera ai commissari europei e a nome di chi crede in questa città e nel suo avvenire le siamo riconoscenti", hanno dichiarato i consiglieri Neri e Giordano.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.