Cerca

Tumori, l'indagine: "74% pazienti si informa sul web e 1 su 3 usa App"

MEDICINA
Tumori, l'indagine: 74% pazienti si informa sul web e 1 su 3 usa App

(Fotogramma)

Un paziente oncologico su 3 utilizza almeno una App dedicata alla salute e 6 su 10 usano una tecnologia per comunicare con il medico (WhatsApp e mail in testa). Molto meno credito hanno social network e YouTube, e meno interessati alla tecnologia informatica sembrano i medici, posto che appena il 5% dei pazienti ha ricevuto dal proprio oncologo un consiglio su dove cercare online approfondimenti su malattie e terapie e solo il 3% suggerimenti sulle App.


Sono alcuni dei risultati dell'indagine 'Conoscenza, uso e attitudine verso gli strumenti di Digital Health tra i pazienti oncologici', realizzata dall'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs di Milano su un campione di 537 pazienti oncologici coinvolti attraverso Aimac (Associazione italiana malati di cancro), con il supporto di Gilead. Internet si conferma una fonte importante di reperimento delle informazioni: se infatti l'oncologo è la fonte principale per l'81% dei pazienti, il web è consultato dal 74%.

"Abbiamo notato con sorpresa che la maggior parte dei pazienti oncologici non si informano sui social network, che per fortuna sono poco usati - ha spiegato Eugenio Santoro, direttore del Laboratorio di Informatica medica al 'Mario Negri' - ma si rivolgono per lo più a siti istituzionali come quelli degli istituti sanitari, delle istituzioni scientifiche o delle associazioni di pazienti dove c’è la migliore informazione".

Quasi tutti i pazienti intervistati (95%) ritengono importante poter fruire di un sistema in grado di archiviare e rendere accessibili i dati sanitari, convinti che questo possa favorire la cura e l'assistenza. Questa possibilità è oggi una realtà solo per il 47% degli interpellati.

Realizzata per comprendere l'impatto dell'innovazione digitale sulla gestione del tumore, la ricerca è la prima in Italia svolta direttamente su pazienti oncologici ed è stata presentata a Milano durante la cerimonia di premiazione dell'edizione 2019 del Fellowship Program e del Community Award Program, i due bandi di concorso che Gilead Sciences promuove nell'ambito delle malattie infettive, epatiche e oncoematologiche.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.