Cerca

Stamina: Mantovani, Napolitano interessa ministro Giustizia e Csm

L'assessore lombardo precisa, mia azione solo a tutela clinici Brescia

SANITÀ

Milano, 6 mag. (Adnkronos Salute) - Sul caso Stamina "le contraddizioni della magistratura rasentano l'assurdo: da un lato inquisiscono se somministri le infusioni, dall'altro intervengono se non infondi. Ho posto la questione nei giorni scorsi e ieri il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, mi ha risposto, trasferendo la nota in cui ho segnalato il problema al ministro della Giustizia e al Consiglio superiore della magistratura per la valutazione". Lo annuncia all'Adnkronos Salute Mario Mantovani, vice presidente e assessore alla Salute della Regione Lombardia.


"Io mi auguro che si esprimano presto e che il presidente della Repubblica, che è a capo del Csm, ponga un punto fermo sulla questione, perché non possiamo mettere a disagio i nostri medici e i nostri responsabili sanitari", sottolinea. Mantovani torna a precisare le ragioni che hanno spinto l'assessorato a scrivere a tutti i dirigenti delle aziende ospedaliere lombarde, chiedendo se ci fosse qualche medico disponibile a fare le infusioni di staminali preparate secondo il metodo Stamina: "La mia azione è solo a tutela dei medici. Un conto è se sono in 200 a dire di no, un conto è se sono in 20 mila. Le cose cambiano: indaghino 20 mila medici, allora".

A Brescia oggi "i medici rischiano: se un bimbo in attesa delle infusioni dovesse soccombere, mi chiedo, verrebbero indagati per omicidio colposo? Io comprendo e rispetto - continua l'assessore - ma sono un uomo delle istituzioni, devo rispettare le leggi (il decreto Balduzzi) e devo rispettare le ordinanze dei giudici, non posso sottrarmi. Pongano un punto fermo i legislatori, il Governo e il presidente della Repubblica. Perché non si può dimenticare che, mentre una parte della magistratura ci indaga perché facciamo le infusioni Stamina parlando anche di materiale pericoloso, dall'altra parte, solo la settimana scorsa, c'è stato un altro giudice che ha emesso un'ordinanza che obbliga a infondere".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.