Cerca

Sanita': Mantovani (Lombardia), no a tentativi di centralizzazione

Nostra Regione rivendica non meno ma piu' autonomia, pronti a combattere

SANITÀ

Milano, 27 mag. (Adnkronos Salute) - "Ai rappresentanti della Commissione Sanità del Senato impegnati nella discussione sulla riforma del Titolo V della Costituzione desidero dire con chiarezza: evitiamo ogni forma di neocentralismo statalista, soprattutto in tematiche dove la responsabilità e l'autonomia delle Regioni ha consentito negli anni di sviluppare servizi ed attività di eccellenza per i cittadini, come ha dimostrato e continua a dimostrare la Regione Lombardia nello sviluppo del sistema sanitario". Così dichiara il vicepresidente e assessore alla Salute della Regione Lombardia, Mario Mantovani, commentando in una nota la discussione presso la Commissione Sanità del Senato del disegno di legge costituzionale n. 1429 presentato dal Governo.


"Da sempre - prosegue Mantovani - auspico la necessità di un radicale processo di riforma costituzionale, con il superamento del bicameralismo perfetto, la nascita di un Senato delle Regioni, il rafforzamento dei poteri del premier e il riordino dell'attuale Titolo V della Costituzione voluto a suo tempo dalla sinistra, che ha creato nel tempo più guai che benefici nel rapporto Stato-Regioni. Dobbiamo però vigilare e nel caso respingere con forza quei tentativi di centralizzazione che si annidano nel percorso riformatore e che ad oggi sembrano essere ancora nelle intenzioni del Governo. La Lombardia, con il suo presidente, rivendica non meno ma più autonomia e su questo siamo pronti a combattere".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.