Home . Salute . Sanità . Sanita': da Pomerri a Troise 55 anni di Anaao, 22 mila medici iscritti

Sanita': da Pomerri a Troise 55 anni di Anaao, 22 mila medici iscritti

Tra gli aderenti all'associazione anche Paolo Cirino Pomicino

SANITÀ

Roma, 17 giu. (Adnkronos Salute) - Circa 22.000 medici iscritti, di cui 40% donne e 10% under 40: questi i numeri dell'Anaao Assomed, il principale sindacato della dirigenza medica che domani a Padova apre il suo 23esimo congresso nazionale. Una storia, quella dell'Anaao Assomed, contrassegnata da lotte sindacali e da personaggi illustri tra i suoi iscritti. Uno su tutti: Paolo Cirino Pomicino, politico di lungo corso ed ex ministro negli anni '80 nei governi Andreotti e De Mita, che prima di dedicarsi alla politica è stato assistente neurochirurgo prima e poi aiuto neurologo all'ospedale Cardarelli di Napoli.


L'Anaao muove i primi passi alla fine degli anni '50: era il 23 luglio 1959 - anni non facili per i medici, sia a livello economico che normativo - quando cinque camici bianchi veneti sottoscrissero ufficialmente l'atto di nascita dell'associazione che all'inizio si chiamava Anaao Simp (Associazione nazionale aiuti assistenti ospedalieri - Sindacato di medicina pubblica). Giorgio Pomerri fu il primo segretario nazionale. E' il 1965 quando sotto la guida di Stelio Ferolla viene siglato il primo accordo sul trattamento economico per i medici ospedalieri, che mette fine a una molteplicità di rapporti di lavoro con contratti a termine, provvisori e sottopagati. Dieci anni dopo nasce il Ssn con la legge 833 che l'Anaao, pur sostenendo la grande innovazione di un servizio sanitario pubblico garante del diritto alla salute solidaristico e universale, contestò perchè fu progettata senza tener conto dei suggerimenti dei medici ritenuti emarginati sia nella fase di elaborazione che in quella successiva della gestione (tra l'altro fu negato il ruolo medico).

L'autunno del 1985 fu un momento storico per la categoria, in cui si affermò con forza la volontà comune affinché fosse definitivamente riconosciuto normativamente il ruolo medico. L'invito lanciato dall'Anaao fu accolto con entusiasmo e si coagularono sotto la bandiera del malcontento una gran quantità di sigle (Anaao, Aaroi, Aipac, Annido, Anpo, Cimo, Fimed, Fimmg, Snami, Snr, Sumai, Sumi, Snvd). A due anni di distanza, dopo una lotta quasi ventennale, fu siglato l'accordo per il contratto dei medici preceduto da un anno di pesanti azioni sindacali e violente discussioni tra il segretario nazionale Anaao, Aristide Paci e il ministro della Sanità Donat Cattin. (segue)



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.