Giulia Grillo: "Non cederemo a privatizzazione diritti fondamentali"

SANITÀ
Giulia Grillo: Non cederemo a privatizzazione diritti fondamentali

Il presidente della Repubblica Mattarella e il ministro della Salute Giulia Grillo

"Vi posso assicurare che non cederemo alla privatizzazione dei diritti fondamentali dei cittadini: universalismo, gratuità ed equità continueranno a essere la base del nostro sistema di cure". Parola del ministro della Salute, Giulia Grillo, che conclude così il suo intervento alla celebrazione dei 40 anni del Ssn, questa mattina nella sede del ministero all'Eur, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.


"Questo Governo e questo ministero - prosegue - si sono impegnati ad apportare un cambiamento, teso a garantire un potenziamento e un ampliamento dei diritti di salute e a rendere possibile un nuovo paradigma capace di favorire l'accessibilità al Ssn e migliorare la qualità e la sicurezza delle prestazioni. Un accesso che deve essere equo, tempestivo e non eccessivamente oneroso".

Per il ministro, "il successo o l’insuccesso sarà determinato esclusivamente dalla capacità di individuare un nuovo modello e rimediare alle storture oggi presenti, eliminando le dispersioni di denaro pubblico e soppesando attentamente quale sia la migliore qualità delle prestazioni per ogni livello di spesa. Non possiamo permetterci sbagli né alcune debolezze del passato".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.