Vaccini, università Pavia contro Ordine biologi

SANITÀ
Vaccini, università Pavia contro Ordine biologi

(Fotogramma)

L'università di Pavia protesta contro l'Ordine nazionale dei biologi, in particolare contro i dubbi sulla sicurezza dei vaccini e le posizioni definite antiscientifiche del presidente, Vincenzo D'Anna. E blocca gli esami di Stato per i biologi. Lo rende noto, sulla sua pagina Facebook, il coordinamento per il diritto allo studio Unione degli Universitari (Udu) di Pavia, il sindacato studentesco. La conferma arriva anche dall'ateneo.


"Dopo il finanziamento da parte dell'Ordine nazionale dei biologi all'associazione veneta Corvelva, il cui obiettivo è dimostrare che i vaccini non sono sicuri, i docenti del Dipartimento di Biologia e Biotecnologie di Pavia hanno deliberato di non essere più disponibili a formare le commissioni dell'esame di Stato per l'abilitazione alla professione di biologo, fino a quando la direzione dell’Ordine manterrà le attuali posizioni sulla presunta pericolosità̀ dei vaccini, più̀ volte smentita dalla comunità̀ scientifica", si legge sulla pagina dell'Udu.

"Come rappresentanti - continuano gli studenti - siamo consapevoli del disagio che questa scelta possa comportare nei confronti dei laureati del nostro territorio, ma riteniamo questa decisione un forte e necessario segnale nei confronti di istituzioni che si allontanano sempre più da posizioni sostenute da evidenze scientifiche. Ci auguriamo che anche altri atenei prendano una posizione netta su quanto successo, come l'Ateneo di Padova, così da contrastare chi si oppone alla scienza e alla ricerca accademica".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.