Cerca

Coronavirus, Rezza: "Contagi continuano anche per trasmissione in famiglia"

SANITÀ
Coronavirus, Rezza: Contagi continuano anche per trasmissione in famiglia

Fotogramma

In Italia, nonostante il lockdown vada avanti da qualche settimana, i numeri di positivi continuano ad essere alti. Ciò accade "per diversi motivi", spiega Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, al programma di Rai Radio2 'Non è un Paese per Giovani'. "Uno è che all’inizio c’è stata una coda di casi dovuta al fatto che il tempo di incubazione è più o meno lungo. Poi una parte di trasmissione intra familiare c’è. Noi non facciamo come i cinesi che separano i contatti familiari in strutture diverse. Noi spesso li teniamo a casa e questo non impedisce del tutto la trasmissione all’interno della famiglia".


"Dopodiché - aggiunge - abbiamo avuto grossi problemi di molti focolai tra operatori sanitari e in questo periodo in molte Residenze sanitarie assistite, le case di riposo per anziani, soprattutto in zone finora risparmiate. Purtroppo - conclude - questo è un problema serio".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.