cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 22:27
Temi caldi

Salvini: "Ius soli? Non se ne parla"

24 marzo 2019 | 18.28
LETTURA: 2 minuti

Il ministro dell'Interno fa notare che "l'Italia è già oggi il Paese che concede più cittadinanze ogni anno, non serve una nuova legge". E su Ramy: "Spero di incontrarlo presto". Il j'accuse del sindaco di Milano Beppe Sala

alternate text
(Afp) - AFP

Niente Ius soli. "L'Italia è già oggi il Paese che concede più cittadinanze ogni anno, non serve una nuova legge" dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini. "La cittadinanza è una cosa seria e arriva alla fine di un percorso di integrazione, non è un biglietto per il Luna Park". Di "ius soli non se ne parla". "In singoli casi eccezionali si può concedere anche prima del tempo, ma la legge non cambierà. Ramy? Stiamo proseguendo con tutte le verifiche del caso, spero di incontrarlo presto e ringraziarlo per il suo coraggio". "Se c'è un ragazzino di 13 anni che fa un gesto importante, in via eccezionale si può dare un riconoscimento" ha aggiunto poi in serata, durante un comizio a Treviso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza